received anonymously (translation):

"THE NIGHT BETWEEN THE 14TH AND 15TH OF DECEMBER 2017 WE RELEASED ABOUT A THOUSAND MINK FROM THE FARM IN SAN MARCO REVENNA.

THE OWNER OF THE PLACE HAD INSTALLED AN ALARM SYSTEM THAT CREATED AN INVISIBLE BARRIER ALONG THE PERIMETER OF THE FARM. THIS 'VIRTUAL WALL' WAS LOCATED OUTSIDE THE FENCE AT A DISTANCE OF ABOUT 20 CENTIMETERS AND WAS ABOUT 3 METERS HIGH. THE FARMER SLEPT IN A QUIET HOUSE FOR THE SYSTEM PUT IN DEFENSE OF THE PLACE. ARMED WITH THE DESIRE TO OPEN THOSE CAGES WE MODIFIED TEMPORARY SCAFFOLDING TO BE ABLE TO PASS THE BARRIER AND PENETRATE INSIDE WITHOUT TRIGGERING THE ALARM. ONCE INSIDE WE PROCEEDED TO CUT A PART OF THE NET CAUSING IT TO FALL INWARD AND PREVENTED IT FROM CROSSING THE BARRIER CREATED BY THE ALARM. ALL THIS, DESPITE THE CHECKS OF THE PRIVATE SECURITY GUARDS AND THE PATROLS OF THE OWNER.

UNFORTUNATELY THE TORTURER HAD ALREADY KILLED MOST OF THE ANIMALS LEAVING ONLY THOSE INTENDED FOR REPRODUCTION. SO WE OPENED THE CAGES SO THAT THEY COULD FINALLY RUN TOWARDS FREEDOM. THE ANGER THAT THE ANIMALS EXPRESS IN THOSE MOMENTS IS THE SAME THAT WE FEEL AGAINST THOSE WHO ENRICH THEMSELVES BY JAILING AND KILLING.

IT IS NECESSARY THAT WE ARM OURSELVES WITH DETERMINATION WITHOUT EVER GIVING UP IN THE FACE OF THE CHALLENGES AND THE SECURITY SYSTEMS THAT ARE DEVISED AND INSTALLED BY THE TORTURERS TO PREVENT US FROM OPENING THE CAGES.

THERE ARE MANY PLACES WHERE EVERYDAY ANIMALS BITE THE BARS OF THE CELLS THAT KEEP THEM IMPRISONED. WE HAVE DECIDED NOT TO STAY AND LOOK AT ALL THIS, THE SYSTEMS ARE NOT IMPENETRABLE, JUST SEARCH FOR THE FLAWS. THE FARMERS WILL NOT BE ABLE TO SLEEP PEACEFULLY WHEN THERE ARE THOSE DETERMINED TO TAKE ACTION TO CLOSE THESE CONCENTRATION CAMPS. WE ARE NOT EXPERTS AND WE HAVE NO SPECIAL SKILLS. WE ARE JUST A GROUP THAT IS COMMITTED TO UNDERSTANDING TO CIRCUMVENT SECURITY SYSTEMS AND THAT ACTS FOR ANIMAL LIBERATION. WE HAVE DECIDED NOT TO WAIT UNTIL THIS HOLOCAUST ENDS ON ITS OWN; WE REALIZE HERE AND NOW WHAT WE WANT.

EMPTY THE CAGES!
FREE THE ANIMALS!

A.L.F"

Italian:
"LA NOTTE TRA IL 14 E IL 15 DICEMBRE 2017 ABBIAMO LIBERATO CIRCA UN MIGLIAIO DI VISONI DALL' ALLEVAMENTO DI SAN MARCO A REVENNA.

IL PROPIETARIO DI QUEL POSTO AVEVA FATTO INSTALLARE UN SISTEMA DI ALLARME CHE CREAVA UNA BARRIERA INVISIBILE LUNGO IL PERIMETRO DELL' ALLEVAMENTO.

QUESTO 'MURO VIRTUALE' SI TROVAVA ALL' ESTERNO DELLA RECINZIONE AD UNA DISTANZA DI CIRCA 20 CENTIMETRI ED ERA ALTO PIU' O MENO 3 METRI.

L'ALLEVATORE DORMIVA IN CASA TRANQUILLO PER IL SISTEMA MESSO A DIFESA DEL LUOGO.

ARMATI DELLA VOGLIA DI APRIRE QUELLE GABBIE ABBIAMO MODIFICATO UN COMUNE TRABATELLO PER POTER SCAVALCARE QUESTA BARRIERA E PENETRARE ALL' INTERNO SENZA FAR SCATTARE L'ALLARME. UNA VOLTA DENTRO ABBIAMO PROCEDUTO AL TAGLIO DI UNA PARTE DELLA RETE FACENDOLA CADERE VERSO L'INTERNO PER EVITARE CHE OLTREPASSASSE LA BARRIERA CREATA DALL' ALLARME. TUTTO QUESTO NONOSTANTE I CONTROLLI DELL' ISTITUTO DI VIGILANZA E LE RONDE DEL PROPIETARIO.

PURTROPPO L'AGUZZINO AVEVA GIA' UCCISO GLI ANIMALI LASCIANDO SOLO QUELLI DESTINATI ALLA RIPRODUZIONE. ABBIAMO QUINDI APERTO LE GABBIE COSI' CHE LORO POTESSERO CORRERE FINALMENTE VERSO LA LIBERTA'.

LA RABBIA CHE ESPRIMONO GLI ANIMALI IN QUEI MOMENTI E'LA STESSA CHE PROVIAMO NOI CONTRO CHI SI ARRICCHISCE RINCHIUDENDOLI E STERMINANDOLI.

E'NECESSARIO ARMARSI DI DETERMINAZIONE SENZA MAI ABBATTERSI DI FRONTE ALLE DIFFICOLTA' E AI SISTEMI DI SICUREZZA CHE VENGONO ESCOGITATI ED INSTALLATI DAGLI AGUZZINI PER IMPEDIRCI DI APRIRE QUELLE GABBIE.

SONO MOLTI I POSTI DOVE QUOTIDIANAMENTE GLI ANIMALI MORDONO LE SBARRE DELLE CELLE CHE LI TENGONO IMPRIGIONATI. NOI ABBIAMO DECISO DI NON RESTARE A GUARDARE TUTTO QUESTO, I SISTEMI NON SONO INATTACCABILI BASTA IMPEGNARSI PER CERCARNE LE FALLE. GLI ALLEVATORI NON POTRANNO DORMIRE SONNI TRANQUILLI FINO A QUANDO QUALCUNO SARA' DETERMINATO AD AGIRE PER FAR CHIUDERE OUEI LAGER. NOI NON SIAMO DEGLI ESPERTI E NON ABBIAMO DOTI PARTICOLARI. SIAMO SOLO UN GRUPPO CHE SI IMPEGNA PER CAPIRE COME ELUDERE I SISTEMI DI SICUREZZA E CHE AGISCE PER LA LIBERAZIONE ANIMALE. ABBIAMO DECISO DI NON RESTARE A GUADARE ASPETTANDO CHE QUEST' OLOCAUSTO CESSI DA SOLO, REALIZZIAMO QUI ED ORA QUELLO CHE VOGLIAMO.

GABBIE VUOTE!
ANIMALI LIBERI!

A.L.F"